martedì 15 maggio 2012

Per le (st)renne "Grazie dei fiori"...un bicchiere al karkadè colmo di ricordi



Ve lo dico subito, non vi aspettate ricette salate, perché per questa raccolta delle (st)renne, ho deciso di preparare solo dolci (lo so, da me proprio non ve lo aspettavate...:-DDD). Dopo i macarons della settimana scorsa è stato difficile decidere come proseguire, ma di una cosa ero certa, volevo usare tutti fiori diversi e neanche impossibili da reperire. Questa è stata la nota dolente, perché reperire dei fiori commestibili non è sempre facilissimo. Girovagando nel web alla ricerca di ricette con i fiori, ne ho letta una con l'ibiscus e la mia memoria è tornata al primo viaggio fatto insieme a Fabio (non c'è nulla da fare, le nostre passioni vanno all'unisono e non esiste viaggio senza cucina e spesso, spessissimo, come in questo caso, non esiste ricetta a cui non sia collegato un viaggio ;-). La destinazione di quel viaggio fu l'Egitto ed in particolare Sharm el sheik, una località balneare che per molti anni è rimasta in auge, ma all'epoca era ancora all'inizio dei suoi fasti ed era spettacolare. Ricordiamo chiaramente i pesci della antistante barriera corallina che nuotavano tra i nostri piedi mentre stavamo in mare con l'acqua che arrivava solo al ginocchio. In quei bellissimi giorni, facemmo un giro anche nel centro di Sharm, piena di localini, ma con pochi negozi ancora. Con l'incoscienza che ci accompagnava, ci facemmo convincere da un tizio che voleva venderci dei profumi, ad entrare nel suo negozio, che poi scoprimmo essere casa sua, e dove ci venne offerta una bevanda che amammo dal primo sorso: il karkadè. Ovviamente ne comprammo ed abbiamo preparato tante volte a casa questa tisana dissetante, ripensando ai momenti bellissimi di quella vacanza. Solo da un paio di anni ho scoperto che i fiori del karkadè altro non sono che fiori di ibiscus, ideali quindi per questa raccolta "strennica".
L'idea del bicchierino mi è venuta leggendo una ricetta di Omar Busi, dalla quale ho attinto la crema al cioccolato bianco e la preparazione della crema al karkadè.



Bicchiere al karkadè colmo di ricordi

Ingredienti:

Per la crema al karkadè:
225 g di uova
225 g di zucchero
225 g di karkadè (bevanda)
10 gocce di limone
5 g di fogli di gelatina

Per la crema al cioccolato bianco:
1,25 dl di latte
20 g di tuorli
15 g di zucchero
3 g di gelatina in fogli
300  g di cioccolato bianco
5 dl di panna fresca

100 g di cranberries disidratati



Preparare la bevanda di karkadè ben carica, farla raffreddare e filtrare elimiminando i fiori. In un recipiente versare le uova e lo zucchero e mescolare bene. In una casseruola portare ad ebollizione nuovamente il karkadè ed aggiungerlo a filo alle uova. Unire sul fuoco il succo di limone e cuocere fino alla temperatura di 85°C, ottenendo una consistenza cremosa. Togliere dal fuoco ed unire la gelatina precedentemente ammollata in acqua fredda e strizzata bene. Mescolre bene e fare raffreddare, mettendo la crema anche in frigo se necessario.
Per la crema al cioccolato bianco: sbattere i tuorli con lo zucchero, aggiungervi il latte a filo e cuocere sul fuoco mescolando, fino alla temperatura di 85°C. Unire la gelatina ammorbidita in acqua fredda e strizzata. Versare la crema sul cioccolato binaco sminuzzato e mescolare fino a completo scioglimento del cioccolato stesso. Continuare a mescolare fino ad arrivare alla temperatura di 40°C, quindi incorporare con delicatezza la panna semimontata.
Montaggio del bicchiere: mettere nel bicchiere la crema al cioccolato bianco, spargervi sopra dei cranberries, quindi fare uno strato di crema al karkadè e spargervi altri cranberries. Continuare fino ad esaurimento dei componenti. Mettere in frigo e servire freddo.



Questo bicchiere è la mia seconda proposta per la nuova raccolta delle (st)renne "Grazie dei fiori", ricordatevi che la sequenza è la solita: il lunedi Ale&Dany, il martedì noi, il mercoledì Stefania , il giovedì Flavia ed il venerdì  Mapi. L'ultima settimana di Maggio sarà invece il turno delle (st)rennine, vincitrici dell'ultima raccolta delle (st)renne in veste gluten-free, e sono: Eleonora, Mai, La Roby, Roberta e Patty. E voi cosa aspettate a preparare una ricetta con i fiori senza glutine per partecipare al concorso di Stefania? In palio c'è un week-end in una bellissima struttura in Sicilia!

Anna Luisa




15 commenti:

  1. Non ci aspettavamo che dolci da te, perché sei impareggiabile... Per questo per il recipe-tionist ho scelto un secondo, non potevo mai raggiungere le tue vette!
    Un bacio enormi esimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stefania, diciamo che ho un debole per i dolci...non solo a prepararli :-P
      Sono curiosa di vedere il tuo piatto...anche se saresti stata bravissima anche a preparare un dolce ;-)
      Baci
      Anna Luisa
      P.S. Come sempre m fai arossire ^_^

      Elimina
  2. sempre solo consumato in infuso il karkadé perché ricco di vitamina C e lo trovo ottimo!
    bella intuizione farci una crema!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Gio, sei sempre gentilissimo ^_^
      Il karkadè mi piace tantissmo, per questo l'ho utilizzato, tra l'altro che sto passando una fase in cui ogni alimento che vedo penso come poterlo trasformare in un dolce ;-)

      Elimina
  3. Tantissima voglia di prepararlo, se non avessi già copiato la panna cotta alla fragola avrei fatto questa alla velocità della luce.
    Bravissima, come sempre!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Gloria...corro a vedere la ua panna cotta alle fragole ;-)

      Elimina
  4. Una persona dolce come te non può che fare dolci!!! :-D
    Non per niente ho riservato a me stessa l'esplorazione del lato salato dei fiori... ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mapi, allora tu dovresti fare gli zuccherini ^_^
      Baci

      Elimina
  5. Bicchieri golosi ;)...
    Un saluto dai viaggiatori golosi ...

    RispondiElimina
  6. Anche io avevo visto questa ricetta, l'utilizzo del karkadè donerà sicuramente una nota acidula che ben si sposa con il cioccolato bianco!

    ciao loredana

    quasi quasi vi copio questa ricetta!!! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Loredana, hai intuito bene il ligame tra karkadè e cioccolato bianco...no vedo l'ora di rivedere questa ricetta sul tu blog ;-)
      Baci
      Anna Luisa

      Elimina
  7. Me li ero persi questi bicchierini bellissimi....io ho copiato! Se volete farvi un giro http://www.murzillosaporito.com/post/2012/05/18/Le-alpenliebedi-latte-brule.aspx
    Baci

    RispondiElimina
  8. Valeria, e certo che ci facciamo un giro, anzi...corroooo!!! :-)))
    Baci
    Anna Luisa

    RispondiElimina
  9. Queste preparazioni nel bicchiere mi piacciono un mondo!!

    RispondiElimina