martedì 7 giugno 2011

Quando le (st)renne arrossiscono...Savarin di fragoline di bosco e gelatina al Brachetto




Mi vedete emozionata...ehm, già, non mi vedete, ma sicuramente mi sentite emozionata e se mi vedeste notereste il mio rossore in viso dovuto a..indovinate un po'...il ritorno delle (st)renne, questa volta in rosso. Prima che iniziate a pensare al connubio rosso/Natale, vi dico subito che anche se non ci sembra ancora, siamo praticamente in estate ed il Natale è ancora lontanuccio. Ma le (st)renne ci sono sempre e dato che questa bellissima stagione ci regala tanti frutti rossi, fragole, fragoline, ciliegie, frutti di bosco, ma non solo, abbiamo pensato a questa nuova raccolta. Insomma abbiamo a disposizione tanti frutti di colore rosso con cui preparare dei piatti da proporvi e che speriamo piacciano virtualmente a voi, almeno quanto sono piaciuti nella realtà a noi (...ok, questa è una cattiveria ;-)), quindi passiamo subito a descrivervi la prima ricetta di questa nuova raccolta delle (st)renne, che segue la ricetta del lunedì delle menuturistiche, mentre il mercoledì vi aspetta Stefania, il giovedì Ely/Fla ed il venerdì Mapi.
Per il ritorno delle (st)renne volevamo stupirvi con effetti speciali e per farlo abbiamo deciso di preparare una ricetta che non fosse di Montersino...don't worry, non lo tradirei mai, ma queste cupolette meritavano un momento di "distrazione".




Savarin di fragoline di bosco e gelatina al Brachetto (ricetta tratta da "Sadler speciale dolce")
Ingredienti(per 10 persone)

Per la gelatina
200 g di zucchero
300 g di acqua
Stecca di vaniglia
Scorza d'arancia
300 g di vino Brachetto
10 cestini di fragoline di bosco
30 g di fogli di cola di pesce

Per il coulì di fragole
300 g di fragole
150 g di fragoline
250 g di zucchero
350 g di gelato di fragoline di bosco
30 g di zucchero a velo
1 rametto di menta fresca

Preparare uno sciroppo con 200 g di zucchero e 300 g d'acqua, farlo bollire appena con una scorza d'arancia e la stecca di vaniglia. Unire la colla di pesce precedentemente ammollata in acqua fredda, fare intiepidire ed unire il Brachetto.
Riempire gli stampini con le fragoline di bosco e versarvi sopra la gelatina di Brachetto ancora liquida, ma fredda, in modo da coprire tutti gli interstizi. Riporre in frigorifero per circa un'ora a rassodare.
Frullare le fragole e le fragoline con lo zucchero, passare al colino cinese e conservare il coulì al fresco.
Togliere le gelatine dagli stampini e disporle nei piatti, Versare tutt'intorno il coulì di fragole e decorare con una pallina di gelato di fragoline di bosco. Guarnire con foglioline di menta  zucchero a velo. Servire.
Un consiglio in più: è possibile sostituire le fragoline con altri frutti di bosco.



Note mie: non trovando il gelato alle fragoline di bosco (neanche ricordo di averlo mai provato in vita mia), l'ho sostituito con quello di fragole.
Non ho trovato neanche la menta che, mi perdonerete, ho tralasciato nella decorazione indicata da Sadler. In compenso ho preparato un po' di gelatina in più e ne ho disposto una dadolata nel piatto attorno al savarin.

Questo è il primo dolce che preparo di Sadler e dato che ci è piaciuto molto, sicuramente non sarà l'ultimo...che mi stia venendo anche la sadlerite? O_o

A domani con il prossimo appuntamento delle (st)renne da Stefania.

Anna Luisa

19 commenti:

  1. altro che effetti speciali!!il rossore viene a me dalla golosita'!!

    RispondiElimina
  2. Che bella ricettina!:) Anche la scenografia... è davvero molto accattivante! E chissà il gusto... :P

    RispondiElimina
  3. Meno male che agli effetti speciali ci pensate voi..perchè io..... non arrivo ai vostri livelli....baci, Flavia

    RispondiElimina
  4. Sei sempre un genio,bella la ricetta,stupendi i colori.Arrivederci dalle strenne,non me ne perdero' nemmeno una.Lisa

    RispondiElimina
  5. Tu sei capacissima di farti venire pure la sadlerite, altro che storie!!! :-D
    Fuoriclasse come al solito, grandissima Annalù!

    Mapi
    (ma perché tutti voi potete firmarvi con il vostro account e io no? :-( )

    RispondiElimina
  6. wow e ancora wow!! qualsiasi "ite" vi facciate venire, fate sempre dei capolavori! una volta l'ho mangiato il gelato alle fragoline di bosco: è buonissimo! se venite a milano vi porto ad assaggiarlo...

    RispondiElimina
  7. mmmmm....quel bracchetto..mmmmm la voglio! Bravi! Buon pomeriggio

    RispondiElimina
  8. Mi avete rinfrescato anche gli occhi!
    p.s. grandi foto!

    RispondiElimina
  9. La sadlerite mi piace assaissimo!!! Mi sa che mi devo fare una cultura più approfondita sull'argomento!!! :)

    RispondiElimina
  10. ehm sto letteralmente sbavando... ma che meraviglia... l'unica cosa è che spero di non prendere la sadlerite, perchè dopo la Felderite, la Montersinite e la oliverite temo che la mia dolce metà non potrebbe sopportare l'invasione dell'ennesima pila di libri (e annessi esperimenti :))
    Buona serata

    RispondiElimina
  11. anna luisa ma è una delizia!
    bello il colore, che piatto coreografico!

    RispondiElimina
  12. Montersino è Montersino ma anche Sadler non scherza! Uno spettacolo!

    RispondiElimina
  13. Sublime questo dolce!
    Bravissima!

    RispondiElimina
  14. Quella gelatina non sai quanto mi tenta! :D
    Realizzazione perfetta che come sempre lascia lo spunto per qualcosa che si vorrebbe provare quanto prima e se questo non avviene mai tanto spesso nemmeno con ricette di riviste...allora il merito è davvero tuo! :P ehehehehhe
    Complimenti...si impara sempre qui :))))

    RispondiElimina
  15. Una tentazione a quest'ora, sempre bravi, un abbraccio, Alex

    RispondiElimina
  16. Conoscervi è stato un vero piacere... spero di poterci rivedere presto! Un abbraccio e buona giornata, Chiara

    RispondiElimina
  17. @Mirtilla, devo dire che è moooolto goloso questo dolce, ma così fai arrossire me ;-)
    @Ines, grazie! Ti consiglio di provarlo, è veramente una goduria :-P
    @Flavia, non fare la modesta che sai benissimo di essere strabrava ;-)
    @Lisa, addirittura un genio? @_@ Sono felice che ci seguirai, anche perché abbiamo tantissime e bellissime ricette da proporvi ;-)
    @Mapi, attenta che questa "malattia" è veramente contagiosa...soprattutto per le strenne ^_^
    @Cristina, se veniamo a Milano ci farà piacere assaggiarlo, ma ci farà ancora più piacere incontrare te ^_^ Grazie per i complimenti!
    @Ale, mi ricordi mia nipote, che con i suoi 6 anni di età dice di amare il Brachetto! O_o
    @Nicolesda, grazie! Spiacenti di non averti rinfrescato anche il palato :-D
    @Stefania, piace assaissimo anche a me! :-D
    Baci
    Anna Luisa

    RispondiElimina
  18. annaluisa mi mordo le mani! ma come ho fatto a non incontrarvi?? ci tenevo tanto :(
    mannaggia alla confusione!

    RispondiElimina
  19. @N., ormai qui dopo la derisite e la montersinite manca solo la sadlerite...ma se continuo così anche a me servirà una libreria nuova ;-)
    @Gio, ti ringrazio, sei sempre gentilissimo! ^_^
    Ci stiamo mangiando le mani anche noi, non è possibile che non ci siamo incontrati...dobbiamo rimediare al più presto, anche perché abitiamo trooooppo vicini ;-)
    @Dana, Sadler non scherza, ma io resto fedele al Montersino nazionale ,-)
    @Gloria, grazie 1000! ^_^
    @Mario, mi sa che tu hai veramente poco da imparare da me, anzi...a proposito, a quando l'assaggio di un tuo dolce? :-P
    @Alex, grazie,sei gentilissima! ^_^
    @Chiara, siamo stati anche noi felicissimi di conoscerti e speriamo di rincontrarvi quanto prima ;-)
    Baci
    Anna Luisa

    RispondiElimina