giovedì 23 giugno 2011

E' arrivata l'estate, e si vede anche nel piatto: Trenette pesce spada e carciofi





Non so se vi è chiara la mia predilezione per i dolci, ma se trovassi  il modo per consumarne anche uno al giorno senza ingrassare, ne preparerei tranquillamente sette a settimana. Devo ammettere che al secondo posto delle mie preferenze, a pari merito con gli antipasti, ci sono i primi piatti. In realtà a casa nostra non li mangiamo frequentemente, soprattutto per mancanza di tempo che intercorre tra il ritorno a casa dal lavoro ed il momento di mettersi a tavola, considerando che sto parlando di un orario che per molti corrisponde alla piena, se non già terminata digestione. Così accade che come un tempo il giorno di festa era caratterizzato per molte famiglie dalla presenza del dolce a fine pasto, e le lunghe file in pasticceria sono difficili da dimenticare, oggi per noi è il primo piatto che fa la differenza tra giorni feriali e festivi. Ovviamente, essendo un caso più unico che raro, la scelta del primo piatto è fatta con estrema cura, dando spazio a tutta, seppur poca, creatività che ho.
Questa settimana però c'è stata un'eccezione (che conferma la regola), per cui ho preparato un primo piatto infrasettimanale. L'incipit mi è stato fornito da un invito ricevuto dalla Voiello a partecipare all'incontro che si terrà a Napoli e che avrà come tema il mare. Mi è stato chiesto di proporre una ricetta che, se venissi scelta, preparerei durante la serata per tutti gli ospiti sotto la guida dello chef Voiello. Essendo fondamentalmente una timida non so cosa farei se venissi scelta, magari presa dal panico brucerei tutte le presine, oppure farei scuocere la pasta, ma in ogni caso ci penserò solo se, e ripeto, se verrò scelta.
Nel frattempo la ricette la propongo a voi, anche perché merita decisamente un assaggio.


Trenette al pesce spada e carciofi

Ingredienti per 4 persone:
400 g di trenette
300-350 g di pesce spada
6 carciofi
1/2 bicchiere di vino bianco
1 cucchiaio di timo
la buccia grattugiata di un limone
il succo di mezzo limone (facoltativo)
1 spicchio d'aglio
olio
sale

Pulire i carciofi e tagliarli a cubetti. In una padella scaldare l'olio con l'aglio mettervi i carciofi, farli rosolare e sfumare con il vino. Terminare la cottura dei carciofi aggiungendo qualche cucchiaio di acqua se necessario. Nel frattempo tagliare il pesce spada a cubetti e, quando i carciofi saranno cotti, aggiungere nella stessa padella la dadolata di pesce e cuocere ancora 2-3 minuti. Regolare di sale ed aggiungere le foglioline di timo e la buccia grattugiata del limone. Se si preferisce un gusto un po' più deciso, aggiungere anche il succo di mezzo limone.
Cuocere le trenette al dente e saltarle un minuto in padella con la nostra dadolata.
Servire decorando il piatto con qualche rametto di timo e delle zeste di limone tagliate a julienne.



Alle volte mi sorprendo di scoprire come due semplici aromi come il timo ed il limone siano in grado di valorizzare un piatto, eppure in questo caso, valorizzano sia il sapore dei carciofi, sia quello del pesce spada.

Anna Luisa

12 commenti:

  1. Decisamente un assaggio molto generoso!!!

    RispondiElimina
  2. Buonissime al pesce e con il sapore di fresco limone! un piatto leggero ed estivissimo!!
    baci baci

    RispondiElimina
  3. Carciofi??? li adoro... ottimo l'abbinamento con il pesce spada, un primo piatto da leccarsi i baffi!!! solo il limone (ma è molto,molto soggettivo) proprio non lo sopporto...

    RispondiElimina
  4. che goduriaaaaaaaaaa!! meraviglioso questo primo, complimenti!!!

    RispondiElimina
  5. Ciao ragazzi!!!!! I vostri intramezzi salati non sfigurano affatto tra le tante delizie che proponete! Continuate così che ci piacete anche salati!!! Un abbraccio, Chiara

    RispondiElimina
  6. E si! I dolci sono anche i miei preferiti ma ogni tanto un bel piatto di pasta così gustoso ci vuole!
    Bravi!

    RispondiElimina
  7. che bella l'estate ci regale un sacco di cosette fresche da mangiare!

    RispondiElimina
  8. io non posso fare a ameno della pasta!!! :P
    questa ricetta è ottima, domani ho ospiti stranieri quasi quasi gliela propongo :)
    grazie e buon we!

    RispondiElimina
  9. una ricetta che merita decisamente pesce e verdure anche equilibrato dal ounto di vista nutrizionale oltre che buono :-)

    RispondiElimina
  10. Anche per me dopo i dolci c'è la pasta, ma che mangio ogni giorno a pranzo se no vaddo in crisi di astinenza!!! E questo primo è da sballo! Per me se già scelta... e comunque mi fai la versione gluten free? :)

    RispondiElimina
  11. Pesce spada e carciofi, che connubio intrigante!!! :-9

    RispondiElimina
  12. @Francesca, oltre che generoso direi anche meritevole di esse riprovato un seconda ed una terza volta e poi ancora...ma giusto per capirne bene il sapore ;-)
    @Manuela e Silvia, è un piatto decisamente adatto all'estate, ma anche in primavera non lo disdegnerei ;-)
    @Sere, se proprio non ami il limone, lascia solo il timo, darà lo stesso al piatto un tocco in più ;-)
    @Raffy, grazie 1000! ^_^
    @Chiara, di tanto in tanto un po' di salato ci vuole, altrimenti i dolci rischiano di stancarci...va bene, scherzavo :-DDD
    @Gloria, concordo con te, un piatto di pasta ci vuole...magari seguito da un dolcino :-P
    @Neve di marzo, benvenuta sul nostro blog ^_^
    @Gio, sono curiosa di sapere se hai preparato questo piatto e se è piaciuta a tuoi ospiti...noi ormai penso che la rifaremo spesso :-P
    @Carmine, grazie! Ci piacciono un po' tutte le verdure ed i particolare i carciofi, che sposano bene il pesce spada ;-)
    @Stefania, non ho mai provato a preparare dei primi piatti gluten-free...magari quando errai a pranzo da me ;-)
    @Mapi, siamo rimasti stupiti anche noi, invece legano veramente bene ;-)
    Baci
    Anna Luisa

    RispondiElimina