martedì 25 gennaio 2011

Se mi dai una fetta di pandoro...ti faccio una crostata al pandoro e gianduia



Ormai l'avrete capito che il mio debole per i dolci, ahimè non solo per cucinarli, ma anche per mangiarli, mi porta a preparare almeno una volta a settimana un dessert o qualcosa del genere. Anche in quest'ultima avventura propostaci da Alessandra, la mia scelta è già caduta su due preparazioni dolci, così, direte voi, adesso preparerà qualcosa di salato, invece insisto e vi propongo il terzo piatto dolce ^_^
Dato che dal sondaggio fatto precedentemente è risultato che il pandoro piace quanto, se non di più, del panettone, sono riuscita, quasi con l'inganno, a sottrarre a Fabio l'ultima fetta rimasta, mentre lui per poco era già pronto con il barattolo di Nutella davanti ed un bel cucchiaio per farcire la fetta di pandoro. Con questo mio bottino ho preparato un dolce che avevo adocchiato da tempo, ma mi sembrava "eccessivo" dopo i bagordi natalizi. Poi ci ho ripensato ed ho deciso di immolarmi, o per meglio dire di immolare la mia povera bilancia, e fare questo sacrificio (!) per le mie amiche (st)renne :-DDD




Crostata al pandoro e gianduia (dal libro Natale pensieri, creazioni e menu)

Ingredienti:
300 g di farina bianca tipo"00"
170 g di burro
150 g di zucchero
1 uovo
1 tuorlo
1 bustina di vanillina
sale
120 g di cioccolato gianduia
60 ml di panna
180 g di pandoro

Ponete al centro della farina il burro a pezzetti, l'uovo, il tuorlo, la vanillina, poco sale e lo zucchero. Impastate incorporando la farina e poi lavorate velocemente la pasta fino a renderla omogenea. Avvolgetela nella pellicola e fatela riposare in frigorifero per 40 minuti. Imburrate uno stampo rotondo e scaldate il forno a 170°C.
Tirate la pasta e foderatevi la tortiera bucherellando il fondo con una forchetta. Ponete un foglio di carta da forno ritagliato a disco sulla base, riempite con fagioli secchi per non gonfiare la frolla e infornate per circa 20 minuti. Sfornate e fate raffreddare. Sciogliete il cioccolato a bagnomaria e fate intepidire. Sbriciolate il pandoro, montate la panna e aggiungetela al cioccolato; unite il pandoro e riempite la base di frolla in modo che si rapprenda. Tagliate  fette e servite.



Devo dire però che alla fine Fabio è stato ben contento della fine fatta dalla fetta di pandoro, considerando che..ha mangiato quasi da solo tutta la crostata :-D

E come sempre domani un nuovo "avanzo" delle (st)renne da Stefania.


Anna Luisa

15 commenti:

  1. Certo che .. se già fa male pensare a pandoro & nutella a quest'ora, fa ancora più male vedere questa deliziosa crostata e non poterla addentare :(
    Buonissima!!
    Buona giornata ^^

    RispondiElimina
  2. Da delirioooo!!! Da provare assolutamente!!!!

    RispondiElimina
  3. Beh..con una crostata così... sarei stata ben contenta anche io di finirla!!! Buona giornata...amici strenne....baci, Flavia

    RispondiElimina
  4. No, io sto svenendo dalla fame!! Non potete farmi questo!!
    Buonissimo!!
    Peccato che non ho più del pandoro!!!

    RispondiElimina
  5. io sto pensando ai danni che avrebbe fatto quell'uomo che hai sposato, armato di cucchiaio di Nutella sul pandoro.
    Danni all'umanità, sia chiaro....:-)
    E poi, cos'è sta excusatio non petita, che fai sempre tanti dolci? ti risulta che qualcuno si lamenti, qui in giro???? anzi...:-)))
    grandissima, come sempre
    ale

    RispondiElimina
  6. Non ci posso credere, troppo goduriosa!!!!
    Hai fatto benissimo a farla.
    Baci

    RispondiElimina
  7. Che idea fantastica!!! Complimenti

    RispondiElimina
  8. Meggy, se ti può consolare, al momento non posso addentarla neanche io :-((( ^_^
    @Paola, ti dirò...è trooooppo buona! :-P
    @Flavia, ed è finita...anche velocemente ;-)
    @Giusy, peccato che neanche io ho un pandoro...per preparare un'altra crostata ;-)
    @Ale, ti dico solo che la settimana scorsa in 6, dico 6 giorni, è finito un barattolo di Nutella da 1 kg ed io ne mangio solo un cucchiaino a colazione e non ho preparato torte O_o Per i dolci, sai com'è, mi era parso di sentire qualche lamentela da qualche bilancia, ma forse era solo la mia che urlava! ;.DDD
    @Gloria, grazie, anche se i mie sensi di colpa mi perseguitano :-D
    @Francesca, grazie, sei gentilissima ^_^
    Baci
    Anna Luisa

    RispondiElimina
  9. Non mi dovrei più stupire con te ed invece ogni volta che pubblichi un dolce rimango a bocca aperta, buona buonissima, peccato che non ho più pandoro:-)!
    Ah come al solito stra-complimenti al fotografo, è imbattibile!
    Deborah

    RispondiElimina
  10. ...mi procuro un bel pandoro! :)

    RispondiElimina
  11. Questi sono i duri sacrifici a cui vengono sottoposte le (st)renne e non solo... quanto soffriamo, noi! ;)

    RispondiElimina
  12. @Deborah, grazie!!! ^_^ Spero di riuscire sempre a lasciarti a bocca aperta, ma mi farebbe piacere offrirti anche qualcosa dal vivo ;-) Il fotografo ringrazia ;-)
    @Gio, vai, che forse al supermercato ne trovi ancora ;-)
    @Stefania,meno male che ci siamo noi strenne a sacrificarci per l'umanità ^_^
    Baci
    Anna Luisa

    RispondiElimina
  13. Annalù non mi sfidare perche piglio la macchina vengo per colazione e torno a casa per cena eh!:-)
    Bacioni

    RispondiElimina
  14. Quello che io francamente trovo ingiusto è che Fabio sia così magro, pur scofanandosi quintalate di pandoro con nutella.
    Anch'io come Gio ho pensato "corro subito a procurarmi un pandoro", anche se tra i due dolci natalizi preferisco il panettone. Ma tant'è... :-D

    RispondiElimina
  15. Deborah, no è il caso di fare un viaggio così... almeno resta anche a dormire ^_^
    @Mapi, ebbene, non lo diciamo in giro, ama un po' è ingrassato...almeno è quanto dice la bilancia...;-)Ti assicuro che quel povero pandoro ha fatto una "buona" fine ;-)
    Baci
    Anna Luisa

    RispondiElimina