lunedì 31 gennaio 2011

Dopo il cubo, il cilindo e la sfera...la semisfera Terrina di sgombro al salmone affumicato



Lo so, immagino già le vostre facce vedendo queste foto e domandarvi: "ma l'Annalù si è fissata con la geometria ultimamente?". Voglio rassicurarvi che anche se oggi vi propongo questa cupola, o semisfera, volendo rimanere nell'ambito geometrico, non c'è nessun geometra nella mia vita e Fabio può dormire sonni tranquilli ;-)
In realtà era un po' di tempo che avevo acquistato uno stampo a forma di cupola, che giaceva nel mobile in attesa di essere utilizzato alla prima occasione. L'occasione appunto, mi si è presentata con la visita dei miei zii lucchesi, i quali sono stati nostri ospiti per un paio di giorni. Purtroppo sempre troppo pochi, sia per tutte le chiacchiere che avevamo da fare, sia per riuscire, io a preparare e loro a provare, i miei manicaretti. Ma ovviamente il tempo scarso non mi ha frenata dal preparare loro una cena dopo la pizza della sera precedente ed il pranzo a ristorante. Lungi da me l'idea di farli sentire male a mangiare tanto, non mi sono fatta problemi ad impacchettare tutto ciò che non sono riusciti ad assaggiare e mandarglielo a casa. D'altro canto, se in America i ristoratori si offendono se non porti via ciò che lasci nel piatto, non vedo cosa ci sia di male nel tagliare una porzione di cupola ed incartarla per poterla poi mangiare in momenti migliori, o per meglio dire, con appetiti maggiori.




Terrina di sgombro al salmone affumicato (da La Cucina)

Ingredienti per 4 monoporzioni
800 g di filetti di sgombro freschi
120 g di salmone affumicato a fettine
80 g di filetto di sgombro sott'olio
10 g di capperi
10 g di prezzemolo
4 uova di quaglia
2 patate piccole
sale
insalata per accompagnare (facoltativa)

Lavate le patate, mettetele in una casseruola con acqua fredda, portate ad ebollizione, salate, regolate la fiamma e lasciate cuocere per 35 minuti.
Nel frattempo fate cuocere i filetti di sgombro al vapore:mettete 3 dita di acua nella casseruola a bordi alti su cui disporrete la griglia, portate ad ebollizione, disponete il pesce sulla griglia e lasciatelo cuocere per circa 10 minuti o sino a quando sarà pronto, girandolo una volta.
Fate cuocere le uova in una piccola casseruola in acqua sobbollente per 5-6 minuti, quindi sgocciolate, passatele sotto l'acqua fredda, infine sgusciatele. Lavate il prezzemolo, eliminate i gambi e tritate le foglioline insieme ai capperi.
Spezzettate lo sgombro sott'olio; pelate le patate e schiacciatele con la forchetta insieme con i filetti di sgombro cotti al vapore, quindi lasciate raffreddare. Raccogliete questo composto in una bacinella con il trito di prezzemolo, capperi, salate e mescolate.
Foderate 4 stampi monoporzione con le fette di salmone lasciandole debordare, quindi riempite con metà del composto,disponetevi al centro le uova e completate con il restante composto. Coprite la preparazione piegando verso l'interno dello stampo le fette di salmone debordanti e riponete a rassodare in frigorifero per almeno 4 ore.
Al momento di servire togliere gli stampini dal frigorifero e sformate le terrine nei piatti singoli; servite in tavola accompagnandole, se vi piace, con un po' di insalata.



Note mie: invece delle monoporzioni, ho preparato un'unica cupola raddoppiando le quantità degli ingredienti. Ho foderato la cupola con la pellicola per alimenti ed ho sostituito le uova di quaglia con quelle di gallina.

P.S. da poco siamo anche su facebook, potete restare in contatto con noi ed essere sempre aggiornati sui post, semplicemente cliccando su "Mi piace" al seguente indirizzo:
Assaggidiviaggio su fb
Vi aspettiamo numerosi!
Anna Luisa

11 commenti:

  1. Sgombro? Salmone? mm che bontà!!!Questa ricetta deve essere squisita!

    RispondiElimina
  2. .....guarda ..se vengo a trovarti non farti assolutamente problemi.... i tupperware me li porto direttamente da casa!!BAci, Flavia

    RispondiElimina
  3. Questa ricetta è favolosa Annalù, e mi capita a fagiuolo perché ho del salmone affumicato da consumare.

    Una domanda: gli sgombri freschi sono 800 g e quelli sott'olio 80 g, ho capito bene? (nella ricetta non è specificato). E gli sgombri freschi sono pesati al lordo i teste e lische, oppure sono al netto e quindi i soli filetti?

    Grazie mille stellina e buona settimana!

    RispondiElimina
  4. che bellezza!!!! e carinissima l'idea della semisfera!!

    RispondiElimina
  5. @Angelica, effettivamente è un ottimo antipasto, scenografico oltre che buono ;-)
    @Flavia, si, ma quando vieni? lo sai che vi aspettiamo a braccia aperte ^_^
    @MAPI, grazie 1000!!! Lo sgombro fresco sono 800 g di filetti, mentre quello sott'olio è 80 g sott'olio...mi era sfuggito nella copiatura della ricetta, ma rimedio subito ^_^
    Buona settimana anche a te ;-)
    @Shamira, grazie, sono felice che sia piaciuta anche a te ^_^
    @Mirtilla, sei sempre gentilissima! ^_^
    Baci
    Anna Luisa

    RispondiElimina
  6. Ma è bellissima e super scenografica! complimenti :D

    RispondiElimina
  7. che bella idea!!! la dolcemetà diventerà matta se gliela preparerò!:-) volevo poi dirvi che vi seguo sempre anche senon riesco a commentare come vorrei...non posso non seguire due maghi in cucina come voi, che ho avuto pure la fortuna di conoscere!!! wow!!! bacissimi

    RispondiElimina
  8. @Lauretta e Mary,grazie! Si presta bene ad una cena importante ;-)
    @Roby,se ci vuoi fare arrossire...ci sei riuscita ^_^ Siamo sempre felici quando lasci un commento, ma non preoccuparti, perché ci rendiamo conto che la vita "reale" assorbe tantissimo tempo ed anche per noi è lo stesso. comunque siamo noi ad essere felici di averti conosciuta ;-)
    Baci
    Anna Luisa

    RispondiElimina
  9. Quante delizie..complimentii mi sono appena iscritta se ti va ti aspetto su luciapasticciona a presto

    RispondiElimina
  10. Lucia, grazie per i complimenti e per la visita che ricambieremo prestissimo ;-)
    Anna Luisa

    RispondiElimina