mercoledì 3 novembre 2010

Una cena orientale con gli amici (sushi e sashimi)



Ormai l'avrete capito. A noi il cibo orientale piace, in tutte le sue forme. Ma abbiamo un debole per il sushi. Nessuna pretesa di realizzarlo alla perfezione come solo i maestri giapponesi sanno fare dopo anni e anni di pratica, ma nel nostro piccolo cerchiamo di realizzare qualcosa che almeno si avvicini quanto più possibile.
Come già successo in passato, abbiamo organizzato una serata a tema con dei nostri amici e ci siamo divertiti a preparare diversi piatti: involtini primavera, riso all'ananas, riso alla cantonese, noodles "marie monti", con funghi, zucchine e gamberetti, pollo al curry, con qualche variante rispetto alla scorsa volta. E ovviamente non poteva mancare il protagonista della serata: il sushi.
Quello che preparo io è fatto con pesce cotto o affumicato oppure totalmente con verdure, in maniera tale da fare avvicinare a questa pietanza anche i più scettici. Per la preparazione, potete leggere qui: preparazione sushi.
Ho così realizzato le varianti al salmone e spinaci, carota e spinaci ed infine una sorta di California roll con gamberetto e cetriolo, rivestito con semi di sesamo.



Inoltre ho preparato dei mattoncini di riso ricoperti da salmone o pesce spada affumicato.


Per finire, stavolta, come novità, mi sono divertito a preparare dei "temaki", ovvero dei coni di sushi. Ho proposto la versione con riso e gamberetto semplice, oppure con carota e/o cetriolo.



Per finire Annalù ha presentato i suoi sushi dolci, versione "cotton sushi cheesecake".
Anche questa volta gli ospiti hanno gradito e non sono stati segnalati casi di intossicazione alimentare. :-D

Fabio

16 commenti:

  1. La prima foto sembra un quadro =)

    RispondiElimina
  2. :o
    Io non ho mangiato mai il sushi proprio perchè non mi stuzzica per neinte il pesce crudo...il riso invece e la cucina orientale in genere mi piace molto!
    Forse vi rubo la ricetta e provo:D

    RispondiElimina
  3. Una cena meravigliosaaa.....:):)

    RispondiElimina
  4. Mi piace che ci rassicuri sulle condizioni fisiche dei vostri ospiti... ma riguardo alle loro conzioni psichiche, aspettiamo ragguagli da quella santa donna di tua moglie!!!
    E comunque non rigirare il coltello nella piaga del vostro trionfo con la cotton sushi cheesecake... che il ricordo ancor mi brucia! ;)
    Baci geni!

    RispondiElimina
  5. Avrei voluto essere tra i vostri ospiti!! Anch'io adoro la cucina orientale ma la cucina giapponese non l'ho mai sperimentata. Stamperò le vostre ricette e sicuramente le proverò per sbalordire i miei amici..spero di non intossicarli, vi farò sapere.
    Complimenti Sonia

    RispondiElimina
  6. FAbio...appena puoi metti la testa attaccata al monitor che devo ripetere la scena di Bordighera: ti devo dare un bacio in fronte per avere sposato Annalù...... io la adoro..è ufficiale: ha fatto il sushi con il pesce cotto o affumicato...così lo potrò mangiare..moi aussie!!! Merci....beaucoup....bisous

    RispondiElimina
  7. stefania, non SUSHItiamo sospetti: ha specificato: non sono stati segnalati casi da intossicazione alimentare. Quindi, non è in quel reparto che dobbiamo controllare :-)
    ...io proverei alla neuro
    e comunque, alla neuro ricoverano me, se continuo a vedere 'ste cose: l'altro giorno, ho provato la semplice cottura del riso (la creatura ne va pazza) e volevo brevettarlo come nuova colla per il cemento, pensa un po'...
    e in più, nemmeno li ha fatti la annalu, 'sti capolavori...
    capite perchè mi deprimo?????
    :-)))))))

    RispondiElimina
  8. bellissima e coloratissima idea!!!

    RispondiElimina
  9. Apperò....quoto tutti in tutto!!!

    RispondiElimina
  10. ciao! eccomi! tutto ha un aspetto così invitante! il sushi con i semi di sesamo e i mattoncini sono praticamente perfetti! da veri giapponesi :) ma dove avete trovato il sushi-maker? lo voglio!
    Annalù il tuoi sushi dolce è trooooppo bello!
    complimenti!

    RispondiElimina
  11. Meraviglioso. Semplicemente meraviglioso.
    Il sushi mi piace ma non riesco a prepararlo in casa proprio perché non riesco a lessare il riso mantenendolo sgranato. Mi dico sempre che è questione di qualità del riso, ma lo so benissimo che è perché io non sono capace...

    Mi consolo guardando i vostri capolavori e facendovi sapere che la cucina orientale piace anche a me. Caso mai passassi dalle vostre parti... ;-)

    RispondiElimina
  12. @Cey:grazie. Ho usato uno sfondo nero per mettere in rislato i "mattoncini" di riso.
    @Cranberry: così l'hanno mangiato anche i più diffidenti. Prova ;-)
    @Alem: grazie. In effetti poi ci si diverte molto gustando piatti diversi dal solito.
    @Fantasie: sotto quel profilo (psicologico, non ci sono notizie altrettanto buone :-D Abbiamo riproposto la cotton sushi cheese cake proprio in tuo onore ^^
    Fabio

    RispondiElimina
  13. @alberodellacarambola: Sonia, vai tranquilla, il successo è assicurato e non è nemmeno così difficile ;-)
    @Eli/Fla: ma l'ho fatto io :-( Dai, provalo in questa forma "cotta"
    @Ale: grazie per l'altissima considerazione di me in confronto ad Annalù :-D Una scusa in più per portae la creatura qui...
    P.S. saluti dalla neuro...
    @Mirtilla: grazie, contento ti sia piaciuta questa idea.

    RispondiElimina
  14. @Sabrina: grazie anche a te! :-)
    @Gio: lo trovi su ebay, basta che fai una ricerca. Costano anche poco e sono facilissimi da usare.
    Grazie anche da parte di Anna Luisa.
    @Mapi: si, usiamo riso specifico per sushi che poi deve essere lavorato in un certo modo. Un po' si deve attaccare, altrimenti non starebbe assieme. In ogni caso, ti aspettiamo...
    Fabio

    RispondiElimina
  15. Io adooooooro il sushi e adoro cucinarlo, come tante altre pietanze etniche! Ma perche niente pesce crudo? :( è quello il suo bello!
    Carini i nighiri tutti annodati con l'alga, io li lascio sempre liberi..anche se farci stare i gamberi è un'impresa.
    Permettimi un piccolo appunto: quelli a forma di cono si chiamano temaki! I maki sono i rotolini con l'alga fuori..che io adoro..cosi tanto che il mio gatto si chiama Maki! :)
    A presto

    RispondiElimina
  16. Lo so Marzia, infatti la scorsa volta avevo anche osato. E devo dire che gli ospiti anche avevano gradito. Stavolta sono voluto andare sul "tranquillo" per tutti, ma la prossima volta...
    Grazie per la precisazione, in effetti mi sono confuso.
    Una carezza a Maki. :-)
    Fabio

    RispondiElimina