venerdì 26 novembre 2010

MT challenge...ho fatto una magia! Il coniglio alla cacciatora ed il suo cilindro



Ebbene, tutti sapete ormai che come ricetta per l' MT challenge di Novembre, le nostre amiche menuturistiche e Ginestra hanno scelto il coniglio alla cacciatora. Questa volta Fabio, folgorato da un'idea, ha voluto partecipare da solo...ma io di certo non potevo gettare la spugna e non partecipare...si, ma come? Questa è la domanda che caratterizza ogni MT challenge e la risposta non è mai scontata, questa volta più che mai, considerando che con i secondi piatti non vado molto d'accordo. L'idea me l'ha data Fabio stesso, dicendo una frase illuminante. Per cui, se il cacciatore (Fabio) ha sparato le sue migliori "cartucce", alla cacciatrice (io) non restava che fare una magia e tirare fuori il coniglio dal cilindro!




Coniglio alla cacciatora...con un tocco di magia

Ingredienti:
1 coniglio tagliato a pezzi
1 costa di sedano
1 carota
1 cipolla
3/4 di litro di vino rosso
100 g di olive di Gaeta
5-6 pomodori del piennolo
1 cucchiaino di dado in polvere
sale q.b.
olio q.b

Per la frolla (di M. Roux)

250 g di farina
125 di burro, tagliato a pezzi e leggermente ammorbidito
1 uovo
1 cucchiaino di zucchero
1/2 cucchiaino di sale
40 ml di acqua fredda




Preparare il trito con la carota, il sedano e la cipolla e farlo soffriggere con due cucchiai di olio in un tegame di coccio. Aggiungere i pezzi di coniglio che avremo messo a marinare in 1/2 litro di vino rosso per almeno 12 ore. Quando il coniglio si sarà un po' rosolato, sfumare con il vino ed aspettare che quest'ultimo evapori. Aggiungere i pomodorini del piennolo pelati ed il dado in polvere allo stesso liquido di cottura che avrà prodotto il coniglio. Cuocere la prima mezz'ora coperto e poi scoperto finché il sugo si sarà addensato. Aggiungere le olive e regolare di sale.
Preparare il "cilindro".Versare la farina a fontana sul piano di lavoro. Mettere al centro il burro, lo zucchero, l'uovo e il sale, poi mescolateli e lavorateli con la punta delle dita. Unite la farina poco alla volta, lavorando delicatamente l'impasto finché assume una consistenza grumosa. Aggiungere acqua fredda e incorporarla delicatamente con la punta delle dita finché l'impasto comincia a stare insieme. Spingere lontano da voi l'impasto con il palmo della mano, lavorando di polso, per 4 o 5 volte, finché è liscio. Formare una palla, avvolgerla nella pellicola e metterla in frigo a riposare fino al momento dell'uso.
Con della carta alluminio formare un cilindro, rivestirlo di carta da forno e poggiarlo su una placca da forno rivestito con altra carta da forno. Stendere la pasta frolla e ricoprire la carta alluminio, creando un cilindro. Ritagliare dai bordi la pasta frolla in eccesso ed utilizzarla per fare la "bacchetta". Cuocere "bacchetta" e "cilindro" in forno preriscaldato a 180°c per 20-25 minuti.
Fare raffreddare il cilindro, poggiarlo nel piatto da portata con la bacchetta vicini e mettere la carne un po' dentro il cilindro ed un  po' fuori, dando l'impressione che "il coniglio esca dal cilindro".



Baci
Anna Luisa

24 commenti:

  1. Ascolta.... Te seii troppo brava! Questo cilindro di coniglio è simpaticissimo, io non amo i cacciatori:) a buon intenditor! Bravissima baci dall'impastrice Toscana

    RispondiElimina
  2. Mai come in questo caso è valida la frase "attenti a quei due".
    Il marito va a caccia e spara delle cartucce da fare invidia a uno chef, la moglie invece va a lezione dal Mago Silvan e tira fuori il coniglio dal cappello a cilindro.
    Capite come mai io l'MTC non lo vincerò mai??? :-D (fortuna che quello che vinco ogni mese - la sfida con me stessa - mi rimane!).

    Grande, grandissima Annalù, e grandissima ricetta. Tu e fabio fate il primo e il secondo. A quando il dolce di coniglio? Perché da voi io mi aspetto questo e altro...

    RispondiElimina
  3. Non ho parole..già il coniglio alla cacciatora per me è una sfida, figuriamoci il cilindro ..pura magia!! Bravissima Sonia

    RispondiElimina
  4. ....troppo avanti !! Bravi (alla faccia dei falsi concorsi)..

    RispondiElimina
  5. ahahahha
    simpaticissimo!:D
    Davvero un ottima ricette e presentata con magia!:D
    Brava

    RispondiElimina
  6. ...cioè scusate ..ha ragione MApi...noi MTC non lo vinceremo mai..... ma volete mettere quanto è bello vincere le sfide con noi stessi ????? (mi consolo così!! :D ).....baci

    RispondiElimina
  7. Anna Luisa, abbiamo avuto un'idea molto simile :-) tu il cappello, io la casseruola! Tu la frolla di Roux, io la brisée... ma ci siamo lette nel pensiero?!?
    Baci

    RispondiElimina
  8. Ok: ormai non puoi più nasconderlo...la tua vera essenza è quella della MAGA!!!

    RispondiElimina
  9. @Deborah, grazie!!! Diciamo che amo prendere la vita con ironia ;-)
    @Mapi, il dolce al coniglio...buona idea, ci penserò :-DDD Diciamo che Fabio ed io facciamo...una bella coppia ;-)
    @Mirtilla, grazie!!! ^_^
    @Glu.fri, l'importante in queste gare è divertirsi ;-) Grazie per i complimenti ^_^
    @Cranberry, direbbe mia nipote :" abbaracadabbra!":-DDD
    @Ely/Fla, dai che non è vero e poi l'importante è divertirsi! ^_^
    @Ale, stiamo diventando telepatiche ;-)
    @Virò, ebbene si, faccio magie ^_^
    Baci
    Anna Luisa

    RispondiElimina
  10. nooooooooooooooo nooooooooooooo non ci posso credere è MERAVIGLIOSOOOOOOOOOOOOOOOOO splendida reinterpretazione e con tanta tanta fantasia, penso che d'ora in poi mangerò molto coniglio con tutte queste ricette golosissime!!!!

    RispondiElimina
  11. WOW!!! Ma la seconda sfida non la potete vincere!!! Pretendo questa regola!!! Ma perché non mi vengono mai queste ideeeeeeeeeeeeee???

    RispondiElimina
  12. Che coppia, ragazzi!!! Complimenti ad entrambi per le idee sempre originali!!!
    Si potrebbe anche pensare a dei cilindri mono porzione, così che ognuno si rompa il proprio mangiando il coniglio!
    Un abbraccio!
    Valeria

    RispondiElimina
  13. ma che bella sorpresa! continua a fare magie di questo genere, sono sempre gradite!
    mi rubo l'idea per una presentazione :) posso? :) grazie!

    RispondiElimina
  14. Ecco la vera sfida di questo mese: "Lui mette il coniglio nelle cartucce, lei, invece, lo fa venir fuori dal cilindro!" :-000000
    Indubbiamente si tratta di una "Strana coppia", strana ma decisamente ben assortita ;-DDDDDDDD
    Che dire di più se non "Attenti a quei due!!!!!"
    Un abbraccio
    Licia

    RispondiElimina
  15. Sei davvero come sempre originale e piena di fantasia! lìoccio di riguardo alla tradizione non ti ferma e riesci sempre a mantenere un ottimo equilibrio: insomma sei proprio brava!!! Un bacione
    Dani

    RispondiElimina
  16. Allora...dopo questa ricetta ho creato una definizione su misura per voi: Annalù e Fabio, siete dei perfetti "visionari culinari"...bellissime idee...soprattutto quella del cilindro! ;-)
    Un abbraccio
    Claudia

    RispondiElimina
  17. Letterale mia cara.... hai tirato fuori un meraviglioso coniglio dal cilindro! Cosa faccio aspetto Pasqua per vedere pure il coniglietto pasquale? Siete due geni lo sapete vero??!!!

    RispondiElimina
  18. Originale, come solo voi potete essere ,ma da dove vi vengono queste idee?sono curiosissima.Bravi,Lisa.

    RispondiElimina
  19. ma questa cosa è bellissima! io il coniglio dal cappello non riuscirò mai a farlo, sono invidiosissima.

    il mio motto invece (mapi non fare la finta modesta per favore) è: l'importante è partecipare ;-)

    RispondiElimina
  20. no, no, tranquilli: mettiamo la regola che due volte di fila non si vince- ecchecaspita. ci rovinate tutto il concorso, altro che :-))))

    Scherzo, ovviamente- ma ragazzi, mettetevi un po' nei nostri panni... O fate seguire ad ogni vostra ricetta una lezione di autostima, per noi pover mortali, o sennò qui come la mettiamo????

    E comunque, sì: voto anch'io per la monoporzione.
    Grandissima, come sempre
    Ale

    RispondiElimina
  21. @Ely, grazie!!! Lo ammetto, sono soddisfatta di come mi è venuta...questa magia ;-)
    @Stefania, ma noi partecipiamo per divertirci, mica per vincere...se poi viene anche la vittoria...:-DDD
    @Valeria, hai ragione, sai le facce degli ospiti davanti a dei minicilindri? Bella idea -)
    @Gio, "ruba" pure ^_^ Mi fa piacere ti sia piaciuta questa presentazione ;-)
    @Licia, non so se sia stato più difficile fare entrare il coniglio nelle cartucce o convincerlo ad uscire dal cilindro...ma è stato divertente in entrambi i casi ^_^
    @Dani, ti ringrazio ^_^ In realtà amo cambiare...pur restando legata alla tradizione, per cui il vostro MT challenge mi calza a pennello ;-)
    @Claudia, ma che bella definizione!!! Posso metter "mi piace" al tuo commento?:-D Grazie 1000!
    @Ginestra, anche l'idea del coniglietto pasquale era carina...anche siamo un po' in anticipo ;-) Grazie 1000!
    @Licia, questa volta l'idea me l'ha data Fabio parlando appunto di "tirar fuori il coniglio dal cilindro"...ma poi basta un po' di fantasia ;-)
    @Gaia Celiaca, concordo con te, l'importante è partecipare e, mi ripeto, divertirsi!^_^
    @Ale, ma il mese scorso non abbiamo neanche partecipato!!! Vuoi mettere restare un mese fermi a guardare voi che ideavate tantissime meravigliose ricette e noi che non potevamo partecipare!:-DDD
    Comunque il mio motto resta "in cucina tutto è realizzabile"...a proposito, c'è nessuno che ha la ricetta della Coca-cola? :-DDD
    Baci
    Anna Luisa

    RispondiElimina
  22. no va beh dai il coniglio dal cilindro...non vale...

    RispondiElimina
  23. @Genny, ma non mi avevano detto che usare la magia non era valido! :-DDD
    Grazie 1000!
    Anna Luisa

    RispondiElimina