venerdì 18 giugno 2010

Dolci ricordi: tartellette al lemon curd ed allo strawberry curd



Oggi sono stata assalita dai ricordi, ricordi d'infanzia, ricordi delle festività a casa nostra. Il Natale, la Pasqua, la festa di fine estate, erano tutte delle feste bellissime.
Vi ho già detto che la mia famiglia è molto numerosa, con 7 zii tra fratelli e sorelle di mio padre e 6 tra sorelle ed un fratello di mia madre. Le festività però venivano festeggiate sempre con la famiglia di mio padre. Ricordo le enormi tavolte degi adulti ed una tavolata più piccola per noi bambini. Si scherza, si rideva tanto e si mangiava, ancora di più. Non vedevo l'ora che tutta la famiglia si riunisse da noi, tutti intorno alla mia dolcissima nonna a cui ho voluto tanto bene e che a sua volta mi ha voluto bene, forse più che ai suoi stessi figli. Per me non era festa se non venivano tutti. Purtroppo si cresce, la vita porta gli affetti lontano e le feste cambiano, cambiano atmosfera, cambiano sapore. E così ci si ritrova a ricordare.
 In questi giorni è stato qui un mio zio di Padova, ma purtroppo non sono riuscita a dedicargli il tempo che avrei voluto, per cui, dopo un breve incontro ieri mattina, questa sera siamo stati a cena insieme, una semplice pizza certo, ma è stato bello incontrarlo e rivederlo come se per lui gli anni non fossero trascorsi affatto. Eravamo solo in quattro, ma è come se fossi stata catapultata in una delle festività della mia infanzia e mi fosse stato possibile riassaporare la dolcezza degli affetti di allora.




Ricordate il lemon e lo strawberry curd che ho preparato? Bene,  ho pensato di utilizzarli per queste allegre tartellete...

Tartellete al lemon&strawberry curd

Pasta sucrée di Roux
Ingredienti
250 g di farina
100 g di burro tagliato a dadini ed ammorbidito
100 g di zucchero a velo setacciato
un pizzico di sale
2 uova a temperatura ambiente



Versare la farina a fontana sul piano di lavoro (l'ideale sarebbe di marmo). Mettere al centro il burro, lo zucchero ed il sale e mescolare con la punta delle dita. Incorporare pian piano la farina, lavorando delicatamente l'impasto finché assume una consistenza grumosa.
Rifare la fontana e aggiungere le uova. Incorporatele all'impasto di farina, lavorando con la punta delle dita, finché l'impasto comincia a stare insieme.
Quando l'impasto è ben amalgamato lavorate un po' di polso finché diventa liscio. Formate una palla, avvolgetela nella pellicola e lasciate riposare in frigorifero per 1-2 ore prima di usarla.
Quando l'impasto ha riposato ed è il momento di toglierlo dalla pellicola e stenderlo su un piano leggermente infarinato fino a 2-3 mm di spessore.
Imburrate gli stampini e mettetevi i dischi di pasta, facendo aderire bene con i pollici. Lasciare riposare in frigo per almeno 20 minuti. Scaldate il forno a 180°C. Bucherellate i fondi dei gusci con una forchetta, rivestiteli di carta da forno, poggiatevi dei pesi e cuocete in bianco per 10 minuti, quindi, eliminate i pesi e continuate la cottura altri 5 minuti. Sformate i gusci su una griglia e lasciate raffreddare. Quando sono freddi, guarniteli con il lemon curd o con lo strawberry curd.

Note mie: invece dei ceci ho messo uno stampino come peso e la pasta non è nè cesciuta, nè si è ritirata.

Certo che un bel dolcino, nei momenti di nostalgia, riesce a tirare su il morale...

Anna Luisa

7 commenti:

  1. gli affetti di famiglia sono importantissimi ,anche per me. la famiglia fa casa, calore, amore. e questo tenero e pastelloso dolcetto rappresenta la delicatezza e la profondità dei sentimenti e , come dici tu, tira su il morale! un abbraccio forte

    RispondiElimina
  2. E' vero...la baby tavolata la ricordo anch'io!
    Era troppo bello, ora lo facciamo con i miei nipoti...

    Tartellette carinissime e che colori delicati!

    RispondiElimina
  3. deliziosa questa tarteletta! complimenti!

    RispondiElimina
  4. Ciao! che carinissime! dolcissime e davvero delicate sia nell'aspetto, sia nel gusto!
    possiamo unirici??
    un bacione

    RispondiElimina
  5. @Roby:grazie! Sono felice di essere riuscita a trasmettervi l'affetto che provo per la mia famiglia ^_^
    @ Pagnottella, purtroppo i nipoti sono pochi da noi per fare una tavolata...almeno per il momento! ;-)
    @Chiara, grazie, sei sempre gentile! ^_^
    @Manuela e Silvia, unitevi pure, c'è posto per tutti! ;-)
    Baci
    Anna Luisa

    RispondiElimina
  6. ma che carine queste tartellette, stupende!
    Complimenti, baciiiii.

    RispondiElimina