venerdì 16 aprile 2010

Pagnotta con sorpresa (Agnellino al mirto in pane di Altamura)

Il 17 Aprile il blog della mia amica Patrizia compie un anno e così ho pensato di festeggiarla preparando questo fantastico piatto che lei stessa ci ha fatto provare al raduno di Bordighera. Più che un piatto è una vera creazione culinaria che ha attirato l'attenzione di tutti i commensali che tra una foto da inviare ai cugini americani ed un'esclamazione del tipo "assolutamente fantastico!" e "che sapore!", se lo sono fatto fuori allegramente. Beh, come dargli torto, io stessa ne ho avuto una lauta porzione che ho gustato fino all'ultimo morso.



Agnellino al mirto in pane di Altamura (di Patrizia-La melagranata)

Ingredienti
1 grossa forma di pane di Altamura
1/2 agnellino da latte tagliato a pezzi
250 g di pomodori ciliegia maturi e sodi
150 g di peperoncini verdi dolci
1 peperoncino piccante
1 mazzo di cipollotti
2 spicchi d'aglio
1 mazzetto di mirto
50 g di olive taggiasche snocciolate
olio extravergine d'oliva
sale



Tagliare la calotta superiore del pane e tenerla da parte. Svuotare parzialmente il pane, in modo che rimanga attaccato alla crosta uno strato uniforme di mollica. Mettere la carne in una ciotola con una manciata di foglie di mirto, l'aglio non spellato ed il peperoncino. Salate, irrorate con un po' d'olio. Unite i pomodorini, dopo averli incisi leggermente e i peperoni dolci tagliati a rondelle. Tagliate a pezzi i cipollotti, mettetene 3/4 sul fondo del pane con qualche oliva e mescolate il resto alla carne. Versate tutti gli ingredienti nel pane, le olive rimaste, qualche rametto di mirto, irrorate con olio e chiudete il pane con la calotta. Legatelo con lo spago da cucina in  modo che rimanga ben chiuso e mettetelo su una placca in forno a 180°C per 15 minuti. Avvolgete poi il pane con fogli di alluminio e proseguite la cottura per un'ora e mezzo. Togliete l'alluminio, proseguite la cottura per 10 minuti, slegate e servite.



Tanti auguri Patrizia e ....grazie per la bellissima ricetta!

Anna Luisa

12 commenti:

  1. E' veramente uno dei piatti che non solo è buonissimo, ma riceve sempre un grande successo per la scenografia.
    ciao maria

    RispondiElimina
  2. Senza dubbio un 'ottima ricetta,voglio fare anch'io gli auguri a Patrizia,buon proseguimento
    Lisa.PS.Sai anch'io festeggio a maggio.

    RispondiElimina
  3. Che piatto stupendo e ben presentato...stupendo pensiero per festeggiare!:)
    golsoo!
    complimenti!

    RispondiElimina
  4. Grazie a voi! Alla vostra generosità e al vostro affetto!
    Sono davvero fortunata ad avere amici così!Siete speciali!
    Un abbraccio sinceramente commosso
    Patrizia

    RispondiElimina
  5. davvero una bellissima idea il pane ripieno!!!!

    RispondiElimina
  6. @Maria, concordo in pieno con te...come sempre...;-)
    @Lisa, in che giorno di maggio? Non voglio saltare gli auguri ;-)
    @Terry, hai detto bene, è stupendo, me è anche buonissimo!!!
    @Patrizia, siamo noi ad essere felici di avere un'amica come te...ancora AUGURI!
    @ Ely, il pane è diventato così buono che per non gettare via il poco che ne era rimasto, l'ho congelato da usare per una bella zuppa...;-9
    Baci
    Anna Luisa

    RispondiElimina
  7. Cara Anna Luisa,il compleanno del mio blog è il 3 giugno 2010,grazie accettero' i tuoi auguri volentieri.Lisa

    RispondiElimina
  8. Annalùùùùùùùùùùùùùùùùùùùùùùùù......che bello che sia stata tu a ricordarcelo in diretta e mentre si pensava :ma quanto è bello tirare la sfoglia!?!!
    La ricetta la conosco molto bene.. e concordo con te e Maria nel dire che è sublime sia di sapore che come presentazione...e sono contentissima di essere stata con due delle foodbloggers più stupende e più bravissime del globo terrestre ad imparare a tirare la sfoglia....ma ti avviso subito dovrai tornare presto da "chez Sandro"..ieri scesi in cucina c'era l'arrosto di maiale che girava sullo spido antico nel caminetto!!!!e Tra caffè, marmellate di more e sambuco preparate da lui con i frutti del bosco che tu ormai conosci abbiamo riso senza sosta , mangiato ancor di più...ma ci mancavate tu e Fabio!!!Baci...

    P.S. ..per un motivo top secret dovrai comunque tornare Baci

    RispondiElimina
  9. Anonima, Ely/Fla (ma quanti nomi hai?! :-D), sono stata felicissima di fare il corso con voi e ci siamo divertite veramente tanto!!! Effettivamente devo dire che da Chez Sandro si mangia non bene, ma benissimo e mi è dispiaciuto non poter restare un altro giorno...ma sarà per la prossima volta...;-)
    Baci e salutami i tuoi
    Anna Luisa

    RispondiElimina
  10. era un po' di tempo che non visitavo il vostro blog e debbo dire che vi ho trovato una serie di cose buonissime....inoltre le foto della sfoglia sono veramente belle...complimenti per i vostri "attraenti" piatti.
    baci
    Giusy

    RispondiElimina