mercoledì 18 novembre 2009

Vitigni d'autunno

Qualcuno di voi già lo saprà, una delle mie passioni maggiori è senza dubbio la fotografia. Mi piace fotografare un po' di tutto, ma prediligo la fotografia naturalistica. E così che una mattina, dopo aver visto che le previsioni del tempo sono buone, preparo la mia borsa con tutta l'attrezzatura, imposto il TomTom ("benedetto" TomTom) in direzione Solopaca, in provincia di Benevento e via! Vi domanderete perché proprio Solopaca. Tutta questa zona del beneventano è ricca di vigneti. E' proprio da qui che provengono le note Falanghina e Aglianico che sovente accompagnano i pasti di campani e non. Vini corposi e saporiti. Ma anche se siamo in periodo di vino novello, non è esattamente questo il motivo che mi spinge in queste zone. La cosa che mi affascina maggiormente sono i colori che prendono in questa stagione le foglie della vite. Si va dal giallo intenso, all'arancio fino al più corposo rosso, come il colore del nettare che si estrae da queste uve. La giornata promette veramente bene. Il cielo è terso, la temperatura è gradevole e già assaporo di trascorrere una piacevole giornata da solo, in mezzo alla natura, per stradine di campagna, io e i vitigni. Non arrivo neanche a Benevento (ecco ora spiegato l'antico nome Maleventum...) che un bel nebbione mi accoglie a braccia aperte. Come sempre cerco di trovare l'aspetto positivo, penso a quel po' di nebbiolina tra i filari che rende il tutto ancora più suggestivo. Per fortuna si tratta di una leggera foschia ed il Sole sembra voler far capolino. Inizio così a fare alcuni scatti e mi inoltro in zone a me assolutamente sconosciute alla ricerca di vitigni rossicci da fotografare. Ad un bivio mi inerpico per una stradina e faccio una sosta per fotografare un interessante vitigno. Quando sto per andare via, alla ricerca di un altro posto, il Sole tanto atteso mi da il buongiorno, ed invece di andare via, torno a fotografare il tutto con una luce diversa e sicuramente migliore mentre l'ultima nebbia si dirada dalle montagne circostanti. Appagato degli scatti fatti, torno in macchina e...sorpresa. Il "benedetto" TomTom, (che incautamente avevo lasciato collegato all'accendisigari), ha letteralmente prosciugato la batteria dell'auto...E così (anche se non era esattamente come avevo immaginato) mi ritrovo davvero solo, io e le vigne, in mezzo alle campagne. Chiamata l'assistenza stradale non è per niente facile spiegare dove mi trovo. In che comune sarò??? Almeno "l'amico" Tommy mi dice il nome della strada. In mezz'ora passa una sola macchina a cui chiedo dove mi trovo. Riesco così a fornire le indicazioni al soccorso stradale che mi viene a recuperare facendo partire di nuovo l'auto. Nell'attesa del carro attrezzi...continuo a scattare con indosso il mio bel giubbottino giallo fosforescente ultimo grido... Che spavento! Già mi vedevo dover trascorrere ore e ore in attesa di qualcuno, ma non ho escluso scenari peggiori, andando dal rapimento, al sequestro, non escludendo nemmeno l'omicidio. Il furto dell'auto l'ho escluso, tanto non sarebbe mai partita. Il tizio dell'assistenza è una persona molto gentile e mi da anche delle indicazioni su dove trovare una zona interessante per le mie fotografie.  Mi dirigo così a Torrecuso dove in effetti ci sono altri bei filari ad attendermi. Ovviamente non posso spegnere la macchina, quindi non mi posso allontanare troppo dalla stessa, non posso fermarmi a mangiare o a fare "altro". Ma qualche altro scatto ne viene fuori. Messo in memoria un altro tot di Mb, faccio ritorno a casa.
Qui posto solo alcuni dei miei scatti, gli altri li potete vedere sul nostro fotoalbum:
http://fotoalbum.alfapics.it/ nella sezione "Varie"->Vitigni d'autunno

Fabio






































9 commenti:

  1. Che splendide foto Fabio!
    Ce ne sono alcune meravigliose davvero.
    Ciao!

    RispondiElimina
  2. Grazie mille. Carinissimo come sempre.
    Fabio

    RispondiElimina
  3. Bellissime foto, Fabio! Ho anche provato a metterne una come desktop nel mio computer in ufficio, ma viene troppo sgranata! Peccato!
    Valeria

    RispondiElimina
  4. Grazie Valeria! Viene sgranata perché sono ridimensionate. Se mi invii una mail ad assaggidiviaggio@libero.it e mi dici quale vuoi, te la mando in qualità più alta ;-)
    Fabio

    RispondiElimina
  5. Bravo Fabio, fai delle bellissime foto. Se fossi qui da me per questi soggetti non dovresti prendere l'automobile, qui ci sono solo vigne...
    Ieri avevo un ragno arancio sul cancello, ho provato a fotografarlo ma è venuto malissimo, se ci fossi stato tu, era un ragno mai visto

    RispondiElimina
  6. Mi piacerebbe molto fare un giro dalle tue parti. Ci sono dei paesaggi bellissimi. Grazie per i complimenti.
    Fabio

    RispondiElimina
  7. Foto stupende, Fabio sei un ottimo fotografo, con una sensibilità innata per i colori e le prospettive. Anche a me piace molto l'autunno, con i suoi colori e le sue temperature miti, i suoi frutti come l'olio ed il vino nuovo, le castagne, le zucche, i cachi, le pere e le cotogne, che sono così confortevoli e profumate... Bellissimi i vitigni, non li avevo mai visti così rossi... Un bacione ad entrambi!

    RispondiElimina
  8. Complimenti, foto bellissime, alcune davvero eccezionali

    RispondiElimina
  9. @Ross:l'autunno è una stagione che ci regala tantissime cose belle ma anche un velo di malinconia. Ma questo non è un difetto, è una nota in più.
    Un saluto a JC e una carezza a Taddeo ;-)

    @vinicolamente:grazie mille. I complimenti di persone che non si conoscono fanno molto piacere.
    Complimenti per iul tuo blog ;-)

    RispondiElimina