giovedì 12 novembre 2009

Arrosto di tacchino alla melagrana





L'arrosto è un piatto importante che spesso è presente nelle occasioni speciali. Solitamente lo si ritrova nel menu delle festività o comunque nei pranzi domenicali. Ricordo quando ero piccola e vedevo mia madre e mio padre che si impegnavano insieme a legare l'arrosto. Ricordo il suo profumo una volta rosolato e poi sfumato con il vino rigorosamente rosso. Ricordo che la carne si doveva raffreddare del tutto prima di essere tagliata, altrimenti si sarebbe rotta e le fette non sarebbero venute "belle". Ricordo il sugo di cottura che veniva filtrato e poi frullato. Ed infine ricordo quando arrivava il piatto in tavola con tutte quelle belle fette, accompagnato dalla salsina ed il tutto contornato spesso da patate. Erano i giorni di festa, quelli in cui, forse perchè si aveva più tempo per seguire la cottura della carne, forse perchè non si poteva mangiare la solita fettina cotta sulla piastra, si cucinava l'arrosto. Questo piatto sicuramente non veniva quindi preparato in un giorno qualsiasi della settimana. Oggi invece senza alcuna festa o ricorrenza particolare, ho deciso di preparare un arrosto. In realtà sto già pensando al pranzo di Natale e sono certa che sia stato questo il motivo che mi ha indotta a preparare questo piatto. Avevo due melagrane in casa e così ho deciso di preparare l'arrosto di Gata del blog "Quaderno di ricette". L'unica modifica che ho apportato è stata di sostituire la carne di manzo con un bel cosciotto di tacchino che ho disossato e legato come un arrosto.
Il tutto è stato accompagnato da funghi al forno.



Arrosto di tacchino alla melagrana con funghi

Ingredienti
Un cosciotto di tacchino
1 cipolla
1 spicchio d'aglio
2 melagrane
1/2 bicchiere di vino rosso
1 bicchiere di brodo
olio
sale
500 g di funghi orecchioni
origano


Fare rosolare nell'olio la cipolla e l'aglio tritati, eliminarli ed aggiungere il cosciotto alzando il fuoco e facendolo rosolare bene da tutti i lati. Sfumare con il vino rosso e farlo evaporare cuocendo il cosciotto per circa 20 minuti, unendo il brodo poco alla volta. Aggiungere il succo delle melagrane ottenuto mettendo i chicchi nello schiacciapatate, la cipolla e l'aglio soffritti, salare e proseguire la cottura per altri 15 minuti. Finire di cuocere l'arrosto in forno a 180°C per 30 minuti, coperto con la carta alluminio.
Nel frattempo pulire i funghi, tagliarli a pezzi ed infornare anche'essi dopo averli conditi con sale, olio ed origano. Cuocerli per circa 45 minuti.
Tolto l'arrosto dal forno, lasciarlo avvolto nell'alluminio finché non si sia completamente raffreddato. Tagliarlo a fette ed accompagnarlo con il fondo di cottura filtraro e frullato.
Di certo oggi non è domenica, ma dal profumo che c'era in casa, sembrava veramente un giorno di festa!

Anna Luisa

10 commenti:

  1. Che bontà. Assolutamnete da provare!

    RispondiElimina
  2. A parte i "funghi orecchioni" che mi fanno venire in mente guance gonfie e bende allacciate sulla testa, questa è una di quelle ricette che mi ispirano assai: intanto, fa venire in mente il Natale, e un po' di "prove tecniche" in vista del gran giorno; poi rientra a pieno titolo nella categoria del "piace a tutti" (per mia figlia, basta sentire profumo di arrosto, per mio marito profumo di mamma) e, buon ultimo, perché deve essere davvero uno spettacolo
    Grazie e bravi, come sempre
    ale

    RispondiElimina
  3. Grazie, potrebbe essere un buon secondo piatto per Capodanno ;-)

    RispondiElimina
  4. @Ale, siamo felici di avere proposto una ricetta che metta tutti d'accordo! ;-)
    Per quanto riguarda il contorno, le patate si sposano sempre bene con gli arrosti...magari le duchesse ;-)
    Ciao
    Anna Luisa e Fabio

    RispondiElimina
  5. Ma che belle preparazioni ! io faccio una fatica ad accostare i sapori diversi. Complimenti !

    RispondiElimina
  6. @Ale, come ho detto, la ricetta non l'abbiamo ineventata nio, ma ci è piaciuta appena l'abbiamo letta. La melagrana non si sente tantissimo, ma da quel tocco dolce che lega bene con l'arrosto ;-)
    Ciao
    Anna Luisa e Fabio

    RispondiElimina
  7. La carne di tacchino è molto usata a casa di mammina...
    però l'arrosto non l'ho mai assaggiato!
    Baci :-)

    RispondiElimina
  8. @Pagnottella, te lo consigliamo vivamente...è tenerissimo!!! ;-)

    RispondiElimina
  9. Il tacchino incontra tutta la mia approvazione e questo deve essere gustosissimo!! Brava come sempre ...

    RispondiElimina
  10. Grazie 1000 Maura,anche a noi piace molto il tacchino e preparato così...ancora di più! ^_^
    Anna Luisa e Fabio

    RispondiElimina